sasadsadsad


Go Button
Registrazione Password dimenticata
0 prodotti .0,00 €

Gesù Bambino di legno prodotto in Val Gardena


Gesù Bambino di legno Val Gardena.
Gesù Bambino, figura apicale del Presepe, scolpito in legno massello dai nostri migliori artigiani della Val Gardena.

Dolfi Online Shop sculture con vendita di legno Val Gardena: www.dolfi.com/it/il-mondo-dei-prodotti/index.asp

La scultura in legno è una forma di lavorazione del legno, per mezzo di
un utensile da taglio tenuto in mano, con conseguente creazione di figura di legno o
di figurine, o nella decorazione scultorea di un oggetto in legno. La
frase può anche fare riferimento al prodotto finito o alle sculture
individuali, modanate a mano lavorando parte di un traforo.
Alcuni dei migliori esempi esistenti di sculture in legno  sono del
Medioevo in Italia e in Francia, dove i temi tipici di quell'epoca erano di
iconografia cristiana. In Inghilterra molti esempi completi restano del
secolo 16 e 17, dove la quercia era il mezzo preferito, in questo caso
la scultura sembra essere stata enormemente  diffusa. La scultura ha il compito di
rappresentare il proprio dio in una forma tangibile e trova espressione in
modi infiniti. L'intagliatore precursore, e anche il contemporaneo, hanno trovato difficoltà a
dare espressione allo sguardo, e, a volte hanno eluso completamente da intarsi questa
caratteristica con materiale colorato.
Metodi e stili
• Chip carving;  Rilievo; scandinavo piano-piano; Caricature carving; Lovespoon; Treen; tagliuzzare.
Una selezione di sculture in legno comprende i seguenti utensili a mano: 3 sgorbie coda di
pesce, uno strumento di v-divisione, 4 sgorbie dritto, 3 sgorbie, un
cucchiaio e un maglio da intagliatori. Fine esempio la porta di legno finemente intagliato
della Moschea di Uqba situato nella città di Kairouan, in Tunisia.
Coltelli da intaglio e Carving,  coltello usato per arrotondare un angolo di un pezzo di legno
V-Strumento utilizzato per linee di parte e tagliare i canali a forma di V
Basic insieme di attrezzo.
  Il coltello: un coltello specializzato utilizzato per sbucciare, tagliare e legno liscio.
La sgorbia: uno strumento con un bordo curvo di taglio utilizzata in
una varietà di forme e dimensioni per la scultura cavità, giri e curve
ampie.
• il seghetto da traforo, una piccola sega utilizzata per tagliare pezzi di legno in una volta.
• lo scalpello, grande e piccolo, i cui versi vengono utilizzati per le linee e la pulizia su superfici piane.
• il V-strumento utilizzato per la separazione, e in alcune classi di lavoro piana per enfatizzare le linee.
• la veiner: una sgorbia specializzato profondo con un bordo a forma di U di taglio.
• apparecchiature affilate, quali pietre varie e una coramella, necessaria per mantenere i bordi.
Una vite speciale per il fissaggio di lavoro al banco di lavoro, e un
martello, completa il kit degli intagliatori, anche se altri strumenti,
entrambi specializzati e adattati, sono spesso utilizzati, ad esempio un
router per portare motivo di un livello uniforme, qualora sgorbie e scalpelli
 piegati per taglio creino avvallamenti troppo profondi per lo strumento ordinario.
Terminologia
Sgorbia è uno strumento Carving con un bordo curvo di taglio.
 La categoria più utilizzata di scultura tra gli attrezzi.
Spazzata dicesi di curvatura del tagliente di una sgorbia carving. Un
numero inferiore (come # 3) indica un superficiale, spazzare piatto
mentre un numero elevato (come la # 9) viene utilizzato per una sgorbia
profondamente curva.
Veiner
Una piccola sgorbia di profondità con una forma tagliente U. Solitamente # 11 sweep.
Fluter
Un grande # 11 sgorbia di punta con a forma di U all'avanguardia.
Sloyd coltello
Un coltello a tagliuzzare con una forte, lama leggermente più corta della
leva (circa 5 centimetri), adatto per la marcatura o carving.
Scalpello
Uno strumento da intaglio con un regolo di taglio (di solito chiamato # 1 sweep) ad angolo retto (o piazza) ai lati della lama.
Skew Scalpello uno scalpello con il bordo di una "inclinazione" o
parente angolo ai lati della lama. Spesso definito # 2 sweep nella lista
Sheffield o # 1s in liste continentali.
V-Tool
Uno strumento con una scultura a forma di V all'avanguardia. Utilizzati
per delineare e tagli decorativi. Denominato 'la matita da intagliatori' .
Parting Tool
Long Bent una sgorbia, scalpello o attrezzo V dove la lama è curva tutta la sua lunghezza. Pratico per il lavoro in profondità.
Breve Bent una sgorbia, scalpello o strumento V dove la lama è dritta
con una curva, alla fine, come un cucchiaio. Usato per lavoro in zone
profonde o inaccessibili alle sgorbie.
Spoon sono stati spesso indicati come 'strumenti di traforo' che indica
il loro utilizzo nel tipo di intaglio decorativo nelle chiese.
Cucchiaio
Fishtail
Una sgorbia o uno scalpello con un dritto a gambo stretto che bengala fuori
alla fine di formare uno strumento a forma di "coda di pesce". Il pozzo
stretto dello strumento permette l'attestazione in spazi ristretti.
Torna Bent una sgorbia cucchiaio con un finale piegato inverso. Usato per sottosquadri e lavoro reeding.
Palm Tools
Brevi
(5 "), gli strumenti utilizzati a tozzo con una mano mentre il lavoro si
svolge in un altro. Per i dettagli e piccole sculture.
Full-size Tools 10 "a 11" attrezzi utilizzati con due mani o un martello.
Codolo
La parte conica della lama che è guidato nella maniglia.
Sostenere
Una sezione svasata della lama vicino al codolo che permette alla lama di essere spinta ulteriormente nella maniglia.
Puntale
Un collare di metallo sul manico che mantiene il legno per evitare che
 si spacchi quando lo strumento viene utilizzato con un martello. Alcuni
strumenti hanno un esterno, puntale visibile mentre altri hanno un
interno ferrule. Alcuni strumenti di piccolo dettaglio non hanno
né sostenere né puntale in quanto l'uso della luce li rende inutili.
Durezza di Rockwell una scala che indica la durezza dell'acciaio. Una
gamma Rockwell da 58 a 61 è considerato ottimale per la fine del bordo
attrezzi di falegnameria.
La natura del legno intagliato limita la portata dell' intagliatore,
 poichè la materia non è altrettanto forte in tutte le direzioni: si tratta di un
materiale anisotropo. La direzione in cui il legno è più forte si chiama "grano" (grano può
essere diritto, interbloccante, ondulato o fiddleback, ecc.) E' consigliabile
 organizzare le parti più delicate di un disegno lungo
il grano invece di attraversarlo, e gli steli sottili sul
foglia-point non dovrebbero essere troppo separati dall'ambiente
adiacente. L'incapacità di apprezzare queste regole primarie può sempre essere visto nel lavoro
danneggiato, quando si sarà notato che quanto viene lavorato attraverso il grano è stato rotto,
mentre altri  dettagli simili, progettati più in armonia con la crescita del legno e
non troppo in profondità inferiori, sono gli unici  a rimanere intatti. Probabilmente
i due legni più comuni usati per la scultura sono tiglio (Tilia aka o
calce) e Tupelo, entrambi sono legni duri che sono relativamente facili
da lavorare. Castagno, Butternut, quercia, noce americano, mogano e teak sono anche legni
molto buoni, mentre per lavorare bene la noce italiana, acero di monte,
mela, pera, prugna o box, bisogna di solito ben selezionarli. La  decorazione che deve
essere verniciata e non  troppo delicata di natura viene comunemente
scolpita in legno di pino.
Un intagliatore di legno inizia una nuova scultura, selezionando in un pezzo
di legno le dimensioni approssimative e la forma della figura lui o lei che
desidera per creare o, se la scultura è di grandi dimensioni,
alcuni pezzi di legno possono essere laminati insieme per creare il
formato desiderato . Il tipo di legno è importante. I legni duri sono
più difficili nella forma, ma hanno una maggiore lucentezza e  longevità. Il pino dei
 boschi più morbido può essere più facile da scolpire, ma è meno
resistenti ai danni. Ogni legno può essere intagliato, ma tutti hanno
qualità e caratteristiche diverse. La scelta dipenderà dalle esigenze dell'intaglio fatto: per esempio
una figura dettagliata avrebbe bisogno di un legno a grana fine e la
  figura forte può interferire invece nel  dettaglio. Una volta che
lo scultore ha scelto il legno,  inizia un processo generale di formazione utilizzando sgorbie di varie dimensioni.
La sgorbia è una lama ricurva che può rimuovere grandi porzioni di legno
senza intoppi. Per i legni più duri, lo scultore può usare sgorbie affilate con forti
smussature, circa 35 gradi, e un maglio simile a quello di un
intagliatore di pietra. I termini 'Sgorbia' e 'scalpello' sono soggetti a confusione. Correttamente,
una sgorbia è uno strumento con una sezione curva a croce e uno scalpello è
uno strumento con una sezione piatta a croce. Tuttavia, l'intagliatore
professionale tende a considerare tutti come 'scalpelli'. Sculture
più piccole possono richiedere l' uso di un coltello, e
pezzi più grandi potrebbero richiedere l'utilizzo di una sega. Non
importa quale sia il legno selezionato o lo strumento utilizzato, lo
scultore del legno deve sempre intagliare sia attraverso o con le
venature del legno, mai contro il grano.
Una volta che la forma generale è fatta, lo scultore può utilizzare
 una varietà di strumenti per la creazione di dettagli.  Ad
esempio, un "veiner" o 'Fluter' può essere usato per fare solchi
profondi nella superficie, o di una "v-tool" per fare linee sottili o
tagli decorativi. Una volta che i dettagli più fini sono stati aggiunti,
l'intagliatore del legno finisce la superficie. Il metodo scelto
dipende dalla qualità delle finiture superficiali. Le
texture che hanno lasciato solchi superficiali danno 'vita' alla superficie
e molti preferiscono questa finitura 'lavorata'. Se
una superficie è completamente liscia è necessaria un  perequazione generale e
può essere fatta con strumenti come la  "raspa", che sono strumenti a lama
piatta con una superficie di denti appuntiti. I "rifflers"
sono simili alle raspe, ma più piccoli, di solito doppio attacco, e di
varie forme per lavorare in pieghe o crepacci. La lucidatura più fine è fatta con carta abrasiva. Una
carta a grana fine con una superficie più ruvida viene utilizzata in
primo luogo, con lo scultore che successivamente,  con carta a grana ancora più fine, può
rendere la superficie della scultura liscia al tatto.
Dopo l'intaglio, la finitura è completata e l'artista può sigillare e
colorare il legno con una varietà di oli naturali, come il noce o
l'olio di lino che protegge il legno dallo sporco e dall'umidità. L'olio
impartisce anche una lucentezza al legno che, per luce riflessa, aiuta
l'osservatore a  'leggere' il modulo. L'intagliatore raramente usa lacca
 in quanto questa crea una superficie troppo lucida, che riflette la luce e  può confondere la forma.
Gli intagliatori si riferiscono a questo come 'l'effetto mela toffee'. Gli oggetti in legno
sono spesso finiti con uno strato di cera, che protegge il legno e dà una lucentezza morbida opaca.
Una finitura a cera è relativamente fragile, anche se indicata solo per le sculture all'interno.
 
 
 
Contattateci

Via Digon 26
39046 Ortisei BZ
Alto Adige - Italia

Tel. Numero verde 800 203 323
Fax 0471 79 66 56

www.dolfi.com

Stampa Segnala questo sito Sezione rivenditori © 2014 AMC Srl - Part. IVA 02784080216 . Credits . Sitemap
produced by Zeppelin Group – Web Marketing - Italia